Come vengono fabbricati i pneumatici

Come vengono fabbricati i pneumatici

Il processo produttivo

Mescola

La mescola di gomma dei pneumatici è composta da 30 tipi di gomma, filler e altri componenti. Gli ingredienti vengono mescolati in gigantesche miscelatrici fino a creare un composto nero e gommoso pronto per la macinatura.

Macinatura

La gomma raffreddata viene tagliata in strisce che andranno a formare la struttura di base del pneumatico. Durante la macinatura vengono preparati altri elementi, alcuni dei quali verranno rivestiti con un altro tipo di gomma.

Produzione

Siamo ora alla fase vera e propria di produzione: il pneumatico viene fabbricato procedendo dall'interno verso l'esterno. Gli elementi in tessuto, le cinture in acciaio, i talloni, la tela, il battistrada e altri componenti vengono inseriti in un'apposita macchina per la produzione dei pneumatici. Il risultato è un prodotto non ancora del tutto finito, noto come "pneumatico crudo".

Vulcanizzazione

Il pneumatico crudo viene quindi vulcanizzato all'interno di stampi incandescenti in una macchina per la vulcanizzazione che ne comprime tutti i componenti conferendo al pneumatico la forma definitiva, inclusi il disegno del battistrada e le diciture del produttore sulle pareti laterali.

Ispezione

Prima di essere ritenuto pronto per la consegna e la vendita, ogni pneumatico viene ispezionato attentamente da personale qualificato con l'ausilio di macchine appositamente progettate per rilevare anche i minimi difetti o imperfezioni.

Dalla linea di produzione si preleva inoltre un campione di pneumatici che viene sottoposto a controlli a raggi x per individuare eventuali difetti o debolezze interni. I pneumatici, inoltre, vengono prelevati a caso dalla linea dai nostri tecnici del controllo qualità e tagliati per garantire che siano conformi agli standard Goodyear.

Panoramica dei componenti del pneumatico

Tela

Le tele sono gli strati di tessuto che costituiscono lo scheletro del pneumatico e sono in genere realizzate con cordoncini di fibra intrecciati tra loro e rivestiti in gomma. Consentono al pneumatico di essere flessibile ma non elastico. Uno strato definito "tela della carcassa" viene applicato direttamente sopra il rivestimento interno del pneumatico rinforzandolo.

Tallone

I talloni sono realizzati in acciaio intrecciato ad alta resistenza rivestito in gomma e creano una chiusura ermetica tra il pneumatico e il cerchio della ruota.

Cintura

Intorno al pneumatico vengono poste cinture di acciaio per rinforzarlo e conferire rigidità. Le cinture vengono realizzate con lastre intrecciate di fili di acciaio rivestite in gomma. Talvolta viene aggiunto anche un cordone in Kevlar per rendere il pneumatico più forte, più resistente alle forature e più duraturo.

Parete laterale

Fianco è la sezione di gomma con spessore maggiorato che si estende dal tallone al battistrada e conferisce stabilità laterale al pneumatico. Inoltre, è qui che vengono riportate tutte le informazioni del produttore sul pneumatico.

 

 

 

Spalla

Il pneumatico presenta un piccolo bordo smussato tra il battistrada e la parete laterale. Il disegno e la struttura del bordo svolgono un ruolo importante quando il veicolo entra in curva.

Battistrada

È la sezione superiore del pneumatico, quella che entra in contatto con la superficie stradale. Il battistrada attutisce i colpi e assicura l'aderenza; il disegno e la mescola del battistrada determinano molte delle principali caratteristiche prestazionali del pneumatico.

Lamella e intagli

I blocchi del battistrada sono separati da profondi intagli che consentono al pneumatico di disperdere acqua e fango. Le lamelle sono intagli più piccoli presenti nei blocchi del battistrada che conferiscono una maggiore aderenza su superfici scivolose, aspetto determinante per un pneumatico concepito per guida su neve o ghiaccio.

Costolatura

L'area centrale del pneumatico è la parte più debole, pertanto alcuni tipi di pneumatici hanno una costolatura di rinforzo applicata lungo la linea centrale.