Goodyear studia la neve

 
 

Scopri le ultime ricerche sulla neve

In uno snow lab dotato di tecnologie all'avanguardia, i nostri ingegneri studiano a fondo la scienza della neve. Queste ricerche sono strettamente collegate alla disciplina principale del processo di sviluppo dei pneumatici invernali: le proprietà della neve, infatti, influiscono in maniera diretta sulle prestazioni di un pneumatico.

 

La neve è una scienza

 

La neve è un miracolo

Ogni fiocco di neve è un piccolo miracolo, una struttura assolutamente unica composta da miliardi di cristalli di ghiaccio. Eppure, c'è un aspetto che li accomuna tutti: la presenza di sei angoli o, per la precisione, di una simmetria esagonale. Il motivo? Le molecole d'acqua si dispongono sempre a formare tra loro un angolo di 60 o 120 gradi.

C'è neve e neve

Una volta caduta, la neve assume svariate forme. Secondo alcune ricerche condotte presso l'Università di Glasgow, gli scozzesi conoscono un numero di parole straordinariamente elevato per indicare la neve: non meno di 421.

La neve modifica la propria massa

Mentre la neve secca e farinosa pesa 30 kg/m³, la neve vecchia e compattata al suolo può raggiungere una massa di 500 kg/m³ e la neve ghiacciata addirittura di 800 kg/m³.

La neve si trasforma

Lo stato della neve è soggetto di fatto a una continua evoluzione: i singoli cristalli che la compongono, infatti, si ingrandiscono contemporaneamente in corrispondenza dei relativi punti di contatto. Questo processo fisico viene denominato "sinterizzazione".


 

Lezioni di fisica su una strada innevata

 

In base alle proprie caratteristiche, la neve si attacca di più o di meno al battistrada. Si tratta di un fenomeno facilmente osservabile.

 

Se un'auto guida su neve fresca e farinosa, il pneumatico sarà completamente ricoperto di neve. La neve compatta, invece, si incastra nelle scanalature del battistrada, che assume quindi un aspetto nero e bianco. Se la neve si è già indurita, non si attacca al battistrada e il pneumatico rimane nero. Su questa interazione tra neve e pneumatico influiscono poi anche altri fattori, tra cui la temperatura dell'aria e la velocità.

Di fatto, un pneumatico invernale ottiene le migliori prestazioni su neve quando tutti i suoi bordi d'appoggio sono esposti. Se non c'è neve attaccata al pneumatico, infatti, i numerosissimi intagli del battistrada funzionano al meglio. Un pneumatico invernale di medie dimensioni e di alta qualità, come ad esempio Goodyear UltraGrip Performance+, presenta più di 2500 intagli appositamente progettati per garantire la massima aderenza.


 

Ricerche nello snow lab

Nello snow lab ad alta tecnologia presso il Goodyear Innovation Center Luxembourg, i nostri ambiziosi ingegneri analizzano fin nei minimi dettagli le proprietà della neve. Qui le temperature vanno da 0 a meno 40°C.


 

Produzione di neve naturale

All'interno di un macchinario speciale, produciamo cristalli di neve naturale in varie forme.

 

Analisi strutturale dei campioni di neve

I nostri ingegneri sottopongono ad analisi i campioni di neve utilizzando la tomografia microcomputerizzata e, con l'ausilio di software moderni, creano modelli informatici 3D di tali campioni.

 

Prova di attrito su neveReibungstests auf Schnee

Al fine di simulare le strade innevate, gli ingegneri combinano tipi diversi di neve. Gli scienziati dei materiali fanno uso di un tribometro per esaminare l'attrito del pneumatico sulla neve e ottimizzare così le mescole in gomma, i disegni del battistrada e la distribuzione delle lamelle.


I risultati ottenuti in laboratorio integrano in maniera ideale quelli dei collaudatori, che testano i nuovi pneumatici in condizioni invernali reali su piste di prova in Svizzera, Scandinavia e Nuova Zelanda. Le conoscenze acquisite in laboratorio e quelle ricavate dalla pratica confluiscono infine direttamente nel processo di sviluppo dei pneumatici invernali Goodyear UltraGrip.

 

Scopri ora il nostro pneumatico invernale ad alte prestazioni UltraGrip Performance+

Video Winter Grip Technology

Video Traction Protect Technology