Rigenerazione degli pneumatici Contattaci

Che cosa sono la rigenerazione e la riscolpitura?

Risposte a tutte le domande su rigenerazione e riscolpitura

I proprietari di autocarri e i responsabili delle flotte di tutto il mondo utilizzano la rigenerazione e la riscolpitura perché riducono l'impronta di carbonio delle flotte e contribuiscono a migliorare il valore ricavato dall'investimento complessivo in pneumatici. Ma che cosa comporta ciascun processo? Scoprilo leggendo le domande frequenti Goodyear.

Rigenerazione e riscolpitura

La rigenerazione è il processo di applicazione di un nuovo battistrada sulle carcasse degli pneumatici usati.

La riscolpitura è la pratica che consiste nell'incidere la gomma delle scanalature di uno pneumatico per aumentare la profondità del battistrada.

Il motivo principale per effettuare una rigenerazione consiste nel ridurre gli sprechi, e di conseguenza l'impatto ambientale di un'azienda. Sempre più spesso i clienti richiedono ai loro fornitori di dimostrare l'adozione delle migliori pratiche nel campo della sostenibilità, quindi la rigenerazione rassicura i clienti. La rigenerazione riduce inoltre notevolmente i costi di esercizio, fornendo prestazioni simili a quelle degli pneumatici nuovi, ma a costi inferiori.

Gli pneumatici possono essere rigenerati più volte. La rigenerazione degli pneumatici dipende dall'attività della flotta e dal modello di gestione. Se si desidera che gli pneumatici durino più a lungo, occorre tenere conto dei fattori che influenzano l'usura:

  • Caratteristiche degli pneumatici (robustezza, tipo e volume degli pneumatici e disegno del battistrada)
  • Pressione
  • Carico sull'asse
  • Condizioni meccaniche del veicolo
  • Stile di guida

Si tratta di due metodi di rigenerazione. Il processo di vulcanizzazione in stampo ricostruisce la carcassa da un tallone all'altro. La gomma non vulcanizzata viene applicata allo pneumatico levigato, che viene poi introdotto in uno stampo, esattamente come nella fabbricazione degli pneumatici nuovi. Lo pneumatico rigenerato ha pertanto esattamente lo stesso aspetto di uno pneumatico nuovo: solo la denominazione sulle pareti laterali indica che lo pneumatico è stato rigenerato.

 

Il processo di pre-vulcanizzazione (noto anche come "vulcanizzazione a freddo") prevede l'applicazione di un nuovo battistrada pre-stampato e pre-vulcanizzato sulla carcassa. Il nuovo battistrada viene unito alla carcassa per mezzo di un sottile strato di gomma non indurita e con una mescola speciale (nota come gomma sottostrato o gomma di adesione), che una volta vulcanizzata funge da adesivo.

Gli pneumatici rigenerati Goodyear vengono commercializzati con i brand TreadMax e NextTread.

Per informazioni dettagliate sull'offerta di pre-vulcanizzazione, contatta direttamente Goodyear.

Come la rigenerazione, la riscolpitura prolunga la durata degli pneumatici, riducendo allo stesso tempo i costi.

Occorre riscolpire gli pneumatici Goodyear per autocarri quando la profondità del battistrada è ancora sufficiente. NON riscolpire MAI pneumatici completamente usurati. I valori suggeriti di profondità del battistrada residuo sono: 3 - 4 mm per l'uso su strade normali; 5 - 6 mm in condizioni operative nelle quali è probabile che si verifichino danni da penetrazione.

La riscolpitura degli pneumatici degli autocarri deve essere affidata unicamente a operatori perfettamente addestrati. Occorre utilizzare esclusivamente attrezzi di riscolpitura collaudati con lame riscaldate elettricamente. I partner della rete TruckForce sono in grado di riscolpire gli pneumatici Goodyear.

La riscolpitura è la pratica che consiste nell'incidere la gomma delle scanalature di uno pneumatico per aumentare la profondità del battistrada.

Le linee guida Goodyear per la riscolpitura possono essere scaricate dal centro di conoscenza Goodyear.

Rigenerazione e riscolpitura

Che cosa sono la rigenerazione e la riscolpitura?

La rigenerazione è il processo di applicazione di un nuovo battistrada sulle carcasse degli pneumatici usati.

La riscolpitura è la pratica che consiste nell'incidere la gomma delle scanalature di uno pneumatico per aumentare la profondità del battistrada.

 

Perché effettuare una rigenerazione?

Il motivo principale per effettuare una rigenerazione consiste nel ridurre gli sprechi, e di conseguenza l'impatto ambientale di un'azienda. Sempre più spesso i clienti richiedono ai loro fornitori di dimostrare l'adozione delle migliori pratiche nel campo della sostenibilità, quindi la rigenerazione rassicura i clienti. La rigenerazione riduce inoltre notevolmente i costi di esercizio, fornendo prestazioni simili a quelle degli pneumatici nuovi, ma a costi inferiori.

 

Quante volte è possibile rigenerare gli pneumatici degli autocarri?

Gli pneumatici possono essere rigenerati più volte. La rigenerazione degli pneumatici dipende dall'attività della flotta e dal modello di gestione. Se si desidera che gli pneumatici durino più a lungo, occorre tenere conto dei fattori che influenzano l'usura:

  • Caratteristiche degli pneumatici (robustezza, tipo e volume degli pneumatici e disegno del battistrada)
  • Pressione
  • Carico sull'asse
  • Condizioni meccaniche del veicolo
  • Stile di guida

 

Qual è la differenza fra la rigenerazione con pre-vulcanizzazione e quella con vulcanizzazione in stampo?

Si tratta di due metodi di rigenerazione. Il processo di vulcanizzazione in stampo ricostruisce la carcassa da un tallone all'altro. La gomma non vulcanizzata viene applicata allo pneumatico levigato, che viene poi introdotto in uno stampo, esattamente come nella fabbricazione degli pneumatici nuovi. Lo pneumatico rigenerato ha pertanto esattamente lo stesso aspetto di uno pneumatico nuovo: solo la denominazione sulle pareti laterali indica che lo pneumatico è stato rigenerato.

Il processo di pre-vulcanizzazione (noto anche come "vulcanizzazione a freddo") prevede l'applicazione di un nuovo battistrada pre-stampato e pre-vulcanizzato sulla carcassa. Il nuovo battistrada viene unito alla carcassa per mezzo di un sottile strato di gomma non indurita e con una mescola speciale (nota come gomma sottostrato o gomma di adesione), che una volta vulcanizzata funge da adesivo.

 

Goodyear offre la rigenerazione con vulcanizzazione in stampo?

Gli pneumatici rigenerati Goodyear vengono commercializzati con i brand TreadMax e NextTread.

Vai alla pagina degli pneumatici

 

Goodyear offre la rigenerazione con pre-vulcanizzazione?

Per informazioni dettagliate sull'offerta di pre-vulcanizzazione, contatta direttamente Goodyear.

Contattaci

 

Perché riscolpire gli pneumatici degli autocarri?

Come la rigenerazione, la riscolpitura prolunga la durata degli pneumatici, riducendo allo stesso tempo i costi.

 

Qual è il momento migliore per riscolpire gli pneumatici?

Occorre riscolpire gli pneumatici Goodyear per autocarri quando la profondità del battistrada è ancora sufficiente. NON riscolpire MAI pneumatici completamente usurati. I valori suggeriti di profondità del battistrada residuo sono: 3 - 4 mm per l'uso su strade normali; 5 - 6 mm in condizioni operative nelle quali è probabile che si verifichino danni da penetrazione.

 

Chi può riscolpire gli pneumatici degli autocarri?

La riscolpitura degli pneumatici degli autocarri deve essere affidata unicamente a operatori perfettamente addestrati. Occorre utilizzare esclusivamente attrezzi di riscolpitura collaudati con lame riscaldate elettricamente. I partner della rete TruckForce sono in grado di riscolpire gli pneumatici Goodyear.

Vai allo strumento di ricerca dei rivenditori

 

Che cos'è la riscolpitura?

La riscolpitura è la pratica che consiste nell'incidere la gomma delle scanalature di uno pneumatico per aumentare la profondità del battistrada.

 

Quali sono le linee guida Goodyear per la riscolpitura?

Le linee guida Goodyear per la riscolpitura possono essere scaricate dal centro di conoscenza Goodyear.

Vai al centro di conoscenza

 

Prolunga la durata dei tuoi pneumatici: contatta subito un rivenditore

Usa lo strumento di ricerca dei rivenditori per trovare un rivenditore Goodyear certificato nella tua zona